Colpisci il tuo cuore / Amélie Nothomb

voland.jpgTitolo: Colpisci il tuo cuore

Autore: Amélie Nothomb

Editore: Voland

Traduttore: Isabella Mattazzi

Collana: Amazzoni

Prezzo di copertina: 15.00 €

Pagine: 128 p

ISBN: 9788862433150

Anno di pubblicazione: 2018

 

recensione

Avete mai provato la salvifica sensazione che si avverte leggendo un autore a voi sconosciuto, quindi con quel misto di paura ed eccitazione e a fine lettura realizzare di avere tra le mani un nuovo autore preferito? E’ magnifico. Mi è successo ieri sera con la Nothomb. Amore a prima vista. Voland era di per se una garanzia. Ogni cosa che ho letto edita da Voland non mi ha MAI delusa. Ma c’è sempre la possibilità. Ma non oggi.

Ho trascorso una serata magnifica in compagnia di Amélie e della sua scrittura. Semplice ed evocativa non tanto di immagini quanto di sentimenti.

Marie è una donna bella. Ha però quel tipo di bellezza strutturato con il solo scopo di suscitare negli altri un’emozione. Non importa che essa sia bassa, come invidia o ingiustificata, come devozione, l’importante che è che smuova qualcosa negli altri. Marie vive per questo. Vive nel riflesso di ciò che gli altri pensano di lei. Vuole piacere, vuole essere al centro dell’attenzione, vuole che la sia ami che la si odi purché la si percepisca in qualche modo.

Si mette insieme a Oliver il ragazzo è più bello del paese solo perché è il ragazzo più bello del paese. Fa l’amore con lui perché è il naturale corso delle cose ma non prova alcun piacere in questo ne tanto meno nella sua compagnia. Lui non può darle altro che visibilità, questa è l’unica cosa che lei pretende da lui. Dal suo canto invece Oliver si innamora istantaneamente di Marie e la sua sensazione di essere stato baciato dalla fortuna nell’avere accanto una donna come lei non lo abbandonerà mai. Da questa storia d’amore nascerà una bambina chiamata Diane. Per tutta la sua infanzia Diane anelerà l’amore della madre incarnando in lei ogni possibile immaginario di bellezza e perfezione che la sua piccola mente possa concepire. La sua Dea diventerà ad un certo punto. Ma Diane non verrà mai amata. Considerata dalla madre una minaccia al suo fascino e gelosa delle attenzioni che le vengono rivolte lascerà Diane in un limbo grigio senza affetto, considerazione ne alcuna forma di tenerezza. Diane crescerà così sviluppando però una saggezza fuori dal comune per una bomba così piccola. Troverà giustificazioni di ogni sorta per quella madre che non la ama e quando anche l’ultimo dei suoi schermi protettivi verrà infranto con esso anche il cuore di Diane andrà in pezzi.

E’ chiaro fin da subito che dare ad una bimba una così accurata capacità di analisi degli eventi sin da quando ella è in fasce è fatto voluto dalla Nothomb. Fa parte dello schema narrativo e non vedo come si sarebbe potuto altrimenti sviscerare così vividamente un sentimento, anzi un vasta gamma di sentimenti umani ognuno di essi esplorato attraverso gli occhi di una bambina che attraverso una critica quanto vivida analisi dei fatti che le si pongono davanti tratteggia i contorni di una madre anaffettiva ma con due pesi e due misure per ognuno dei sui figli. Ne nasceranno infatti altri due dopo Diane. Il secondogenito Nicolas amato e cresciuto con giudizio dosando affetto e severità come ogni genitore dovrebbe essere in grado di fare e l’ultima Cèlia amata al tal punto e così visceralmente che Diane non avrà più la scusante che si era creata nella sua mente come autodifesa ovvero che la madre riesca ad amare meno le femmine rispetto ai maschi. Il cuore come la sua infanzia si spezza in quell’istante. Quando capisce che la mancanza di amore è destinata soltanto a lei. Inspiegabilmente soltanto a lei. Sono i nonni a rattoppare le lacerazioni inflitte al cuore della bambina. Loro bilanciano la sfera affettiva laddove anche il padre è incapace di vedere le cose per ciò che sono. O forse gli fa comodo non alterare la moglie che ama così tanto. Perdendo i nonni non ci sono più cerotti sulle ferite. Cresce senza più un briciolo di amore. Non sarà nemmeno in grado di amare. Il suo equilibrio e la sua saggezza però la aiuteranno a crearsi un mondo di successi. Diventerà medico e per un curioso volgere degli eventi vedrà snodarsi davanti ai suoi occhi una situazione similare alla sua nella vita delle figlia di una delle sue mentori all’università. L’epilogo è un vero fuoco d’artificio in un cielo nero.

In questo libro i sentimenti umani sono esposti in tutta la loro complessità e contraddizione. Forse un po’ troppo semplicisticamente a tratti ma pur nella loro sintesi sempre efficaci.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...